La Repubblica delle Banane

L’Italia è fondamentalmente un paese democratico. Chiunque ha il diritto di esprimere le proprie opinioni, in fondo perchè non dovrebbe essere così? Accettiamo che un personaggio assurdo come Calderoli si esprima (nella forma che gli è più congeniale) liberamente contro il sacrosanto diritto di essere di un colore e di una tonalità diversa dalla sua. Accettiamo che altri come lui circolino liberamente nelle sagre e nelle manifestazioni estive portandosi appresso prodotti frutticoli. Lasciamo che questi vengano lanciati liberamente sul palco dove un rappresentante delle istituzioni parla democraticamente con il pubblico. Le banane sono strane. Gialle, lunghe, dolci e troppo spesso ridicolizzate. Sono buone le banane, ricche di potassio, facili da mangiare e trasportare in spiaggia per uno spuntino. La loro buccia è scivolosa, simbolo di gag comiche senza tempo, ma che fanno sempre ridere. Usarlo per schernire qualcuno non è divertente, soprattutto una signora che comportandosi come tale non si è lasciata sopraffare dall’orgoglio ed ha mantenuto quella freddezza che solitamente si attribuisce ad un killer. Ogni tanto però bisognerebbe dimenticarsi di questa freddezza, forse bisognerebbe lasciarsi andare, sfogarsi un po’.

La signora Kyenge ha dato il buon esempio a tutti, ma in una realtà parallela, ce la siamo immaginati rispondere al lancio della banana carpiato con una scatenatissima raffica di noci di cocco.

Giustizia è fatta.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in SMC. Contrassegna il permalink.

3 risposte a “La Repubblica delle Banane

  1. La raffica di noci di cocco sarebbe stata sacrosanta e “tanto liberatoria” ma più ci penso e più mi convinco che la sola reazione vera forte ed efficace è stata proprio quella del Ministro Kyenge. Perché va posta una distanza siderale fra le persone civili ed i selvaggi, e se li prendiamo a nocicoccate la distanza diminuisce.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...