25 aprile millenovecentoequalcosa.

Oggi mi è stato raccontato un aneddoto che penso rappresenti in piccola parte uno dei tanti significati che possiamo attribuire alla giornata della Liberazione.

Mio nonno paterno fu catturato dai soldati tedeschi durante la seconda guerra mondiale e fu imprigionato in un campo di concentramento in Germania per 2 lunghissimi anni. Fu molto dura, soprattutto riprendersi i chili persi in quella specie di inferno.

Ogni giorno credo combattesse con i fantasmi degli ufficiali e dei soldati nazisti che lo circondarono per tutto quel tempo. Ma questa è un’altra storia.

Mio padre (giovane) e suo padre in una giornata degli anni ’60 in una Torino nel pieno boom economico, passeggiavano in Corso Giambone, non lontani dal sottopassaggio del Lingotto che porta all’imbocco con l’autostrada. Da lì si prosegue e comincia la Torino-Savona, all’epoca una mezza autostrada, diciamo un po’ sì e un po’ no, un’autostrada con crisi esistenziali. Una Mercedes fiammante accostò proprio davanti a loro, nella direzione del mare, lontano, ma che già si ponteva percepire. Dal lato passeggero una donna molto gentile, e tedesca, chiese indicazioni, e con gran sorpresa di mio padre mio nonno sfoderò il suo miglior tedesco per aiutare i turisti smarriti. Questi ringraziarono soddisfatti, fecero una brusca inversione e si allontanarono dalla direzione opposta da cui provenirono.

Mio padre curioso chiese: “ma dove volevano andare, che gli hai detto?”

Lui rispose serafico: “volevano andare al mare, io li ho rispediti a casa”.

Nessun turista tedesco è stato danneggiato nella stesura di questo aneddoto. Chiedo venia.

Buon 25 aprile, nonno.

image

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...